Caritas Diocesana e AVSI Catania: sabato una cena per sostenere progetti cittadini e internazionali

CATANIA. La cucina catanese per tendere una mano agli ultimi della Città e ai tanti fratelli in difficoltà in altri Paesi. Si terrà sabato prossimo, giorno 16 dicembre, l'evento “I nostri sapori di casa”, una cena di beneficienza che è stata organizzata dall'AVSI Point Catania in collaborazione con la Caritas Diocesana di Catania. L'evento, ospitato presso la Mensa Caritas “Beato Dusmet” di Librino, vedrà la partecipazione di Emanuela Salandini, cooperante AVSI in Uganda, che porterà la sua testimonianza. L'intero contributo della serata, raccolto tramite le oltre 140 prenotazioni che hanno esaurito i posti disponibili, sarà devoluto alla Campagna Tende 2017-2018 della Fondazione AVSI e al progetto di ristrutturazione di due immobili concessi in comodato d'uso dal Comune di Catania alla Caritas, nei pressi dell'Help Center della stazione centrale.

I Catanesi hanno risposto in maniera puntuale all'evento di sabato, esaurendo da tempo i posti in mensa. Una grande partecipazione che permetterà di fornire un contributo concreto ai quatto progetti che costituiscono la Campagna tende 2017-18 della Fondazione AVSI dal tema “La casa dov'è?”. In particolare, in Siria per potenziare tre ospedali privati non profit ad Aleppo e Damasco, così da garantire cure anche ai più indigenti, ai piccoli, alle madri sole, ai feriti; in Iraq per l'apertura di un asilo a Qaraqosh; in Uganda per offrire un'educazione che fornisca speranza ai giovani, ai rifugiati, ai figli di migranti; in Italia, a Portofranco, per l'integrazione e contro la dispersione scolastica e la devianza sociale.

I contributi raccolti tramite le prenotazioni alla cena avranno una destinazione precisa anche nei confronti dei progetti in sostegno degli ultimi della Città. Parte del ricavato sarà infatti devoluto alla Caritas Diocesana per la ristrutturazione di due immobili, concessi in comodato d'uso dal Comune di Catania, che permetteranno di ampliare i servizi offerti dall'Help Center, tra cui docce e bagni, guardaroba e barbiere, e trasferirne altri, come il corso base della Lingua Italiana e l'assistenza legale.